I migliori sistemi Audio Multiroom per la Casa

Abbiamo cambiato il modo di fruire la musica. Una volta c'era un supporto fisico, la cassetta, il disco in vinile, il cd, oggi la fonte è internet, oppure i file in Mp3. La musica è diventata "liquida". L'ascolto di un brano può avvenire tramite uno speaker wireless connesso alla rete e magari ne esiste uno per ogni stanza, una sorta di filodiffusione che trasmette una canzone differente per singolo ambiente.

Sono i sistemi multi room, multistanza, che permettono con facilità di programmare ed ascoltare la musica scegliendola da fonti streaming quali Spotify, Deezer, Apple music, Youtube oppure dalla radio o prendendola dai file salvati sullo smartphone. La fonte della musica è rappresentata dal cellulare, pc o tablet, c' è un amplificatore, un deck che può alloggiare il nostro smartphone, oppure abbiamo le casse preamplificate in maniera singola. Insomma possiamo realizzare un filodiffusione casa con poco.

Possiamo anche trasformare il nostro vecchio hi-fi sfruttando per creare un sistema multi stanza grazie ad un apposito Bridge percreare un sistema audio casa e alimentare le casse e connetterle agli altri altoparlanti.

Dove posizionare le casse

Le casse, lo ricordiamo, per un miglior ascolto possibile vanno posizionate all' altezza della orecchio, quindi non troppo in basso e ne' troppo in alto. Il subwoofer, ove esistesse, può essere collocato in ogni punto della casa, visto che le basse frequenze sono omni direzionali. Evitate angoli e nicchie e attenzione alle stanze con pochi mobili, si rischia un fastidioso effetto eco, per maggiori informazioni vedi questo interessante articolo sul posizionamento degli speaker.

La connessione è senza fili, grazie al bluetooth o al sistema Airplay, attenzione a non esagerare con le distanze tra un altoparlante e l'altro.

Di seguito i migliori speaker wifi multiroom presenti sul mercato con i relativi link per l'acquisto.

Collegamento aptx

si tratta di una metodologia di collegamento wireless tra smartphone e altoparlante che va a migliorare il Bluetooth. La tecnologia deve essere incorporata sia nel trasmettitore, smartphone ad esempio, che nel ricevitore (speaker wireless) per avere i benefici sonori della codifica audio aptX rispetto alla codifica sub-band predefinita (SBC) richiesta dallo standard Bluetooth. I prodotti con il logo aptX CSR sono certificati per l'interoperabilità reciproca.

Enhanced aptX supporta bit di profondità di 16, 20 o 24 bit. Per l'audio campionato a 48 kHz, il bit-rate per E-aptX è 384 kbit / s (doppio canale), 768 kbit / s (quad canale), 1024 kbit / s (5.1 canali) e 1280 kbit / s ( 5.1 canali più stereo). La sua velocità in bit più bassa è di 60 Kbit / s per audio mono campionato a 16 kHz, offre una risposta in frequenza di circa 7,5 kHz appena inferiore a quella dei codec di telefonia a banda larga (che di solito funzionano a una frequenza di campionamento di 16 kHz).

DTS Play-Fi

DTS Play-Fi è una app che ti consente di connettere e controllare vari dispositivi hi-fi insieme per lo streaming audio da uno all'altro. Funziona per singolo altoparlante o anche per sistemi audio multiroom, per una configurazione multicanale o in più stanze della tua casa.

La gamma di dispositivi compatibili, provenienti da una vasta gamma di produttori diversi, include altoparlanti wireless portatili, sistemi stereo da tavolo, sintonizzatori A / V, preamplificatori, amplificatori, streamer e server multimediali, che possono essere gestiti dal tuo smartphone , tablet o PC .

DTS Play-Fi è stato lanciato nel 2012 e inizialmente era disponibile solo su Android. Ma ora la sua app di controllo dedicata è disponibile su iOS, Kindle Fire (il sistema operativo sui tablet Fire di Amazon) e anche sui PC Windows.

Alcuni prodotti compatibili DTS Play-Fi supporteranno anche AirPlay - la tecnologia Apple per lo streaming audio e video da iPhone , iPad e altri dispositivi. Tuttavia, questa è una funzione opzionale che non è disponibile in tutti i prodotti DTS Play-Fi. E' compatibile anche con gli speaker Alexa di Amazon.

Puoi configurare due altoparlanti separati in un accoppiamento stereo: uno riproduce l'audio del canale sinistro, l'altro gioca a destra - usando l'app, o (se hai almeno sei prodotti compatibili DTS Play-Fi) crea un sistema surround 5.1 .

Sistemi multi room migliori

YAMAHA MUSIC CAST 20 : l'azienda giapponese ha una grande tradizione nel comparto musicale.

MusicCast 20 offre un ascolto versatile con facilità, in grado di essere utilizzato come altoparlante autonomo, accoppiato o fungere da altoparlanti surround con un ricevitore o soundbar MusicCast AV compatibile.

  • Servizi di streaming musicale integrati
  • Tecnologia multi-room MusicCast
  • Compatibilità con il controllo vocale Alexa * (* La disponibilità varia in base alla regione)
  • Audio ad alta risoluzione
  • Accoppiamento stereo (richiede 2 unità)
  • Possibilità di essere utilizzato come altoparlanti surround con un ricevitore AV o una sound bar * (* solo per alcuni modelli MusicCast)
  • Preset morbidi e semplici per la riproduzione istantanea
  • Allarme

Sonos Play:5: questo grande speaker di Sonos, dalla forma quasi quadrata, non è collocabile ovunque. Un po' voluminoso per essere sistemato su uno scaffale, ma troppo piccolo per essere posizionato sul pavimento. La sistemazione migliore potrebbe essere un mobile buffet, che consenta di avere uno spazio libero adeguato per la parte posteriore. Il suono è ben bilanciato. Analogamente al Play:3 anche due box Play;5 possono funzionare in coppia in modalità stereo per creare un sistema audio multiroom. La App di Sonos si rivela comunque al top.

sistemi_audio_multiroom

Denon HEOS 3Questo box compatto dispone di un maxi subwoofer che consente un suono potente. Se lo Heos 5 viene posizionato in un angolo o su un ripiano, i toni bassi si rivelano eccessivi. Attraverso l'ingresso stereo, è possibile collegare fonti audio analogiche come, ad esempio, un televisore. La App, molto chiara e intuitiva, consente di scegliere tra tre opzioni "Ambiente", "Musica" e "Speaker" e permette a numerosi utenti di utilizzare i propri account Denon e di gestire le playlist singolarmente.

DENON HOME250, Diffusore compatto con Bluetooth, Bianco

Prezzo: 441,12 €

3 Nuovo e usato disponibile da 365,65 €

Bose SoundTouch 20 Non avete sempre a portata di mano uno smartphone? In questo caso i box di Bose sono l'ideale. Utilizzando i sei "Tasti per salvare stazioni radio", i Soundtouch provvedono a memorizzare le web radio e le playlist. La musica può essere attivata senza ricorrere all'App. La App individua immediatamente la musica dagli hard disk di rete; per riprodurre i brani del PC. occorrerà installare il programma di controllo Bose (gratuito per PC e Mac). Il potente suono dei bassi potrà essere gestito attraverso la App.

pHILIPS iZZY

Economici

Philips Izzy BM5B: un altoparlante wireless economico che però si comporta bene. Bassi profondi e medi proporzionati, potete creare un sistema multiroom con 5 speaker in un raggio di azione di 100 metri.

Pure Jongo T2: è uno degli altoparlanti wireless più convenienti. Jongo T2 funziona con segnali wifi 802.11g-n e supporta WEP e WPA / WPA2, così come A2DP Bluetooth. In termini di supporto codec, si può trasmettere WMA (V9 Standard), i file AAC, MP3, MP2 e. I woofer sono da 20 watt e supporta Spotify, i bassi sono abbastanza profondi anche per le sue dimensioni contenute, non molto robusta la scocca in plastica.

Sonos Play:3Questo piccolo box stereo trova posto ovunque e può essere facilmente appeso alla parete. Chi desidera godere di un suono stereo in ambienti grandi, potrà accoppiare due Play 3. Il suono si rivela bilanciato e privo di distorsioni. La App di Sonos è un prodotto già collaudato, che, cinque anni fa. si è presentato sul mercato come capostipite di un sistema WLAN similare. Anche la musica di Spotify può essere riprodotta direttamente dall'App, ma non con tutte le funzioni previste.

SAMSUNG EO-SG930 Occorre fare l'occhio alla forma ovale dei box Samsung, che si rivela però molto compatta. Il set-up è un po' complicato e richiede più operazioni, rispetto agli altri candidati al test La configurazione può essere semplificata, ricorrendo ad un dispositivo opzionale per ampliare la connessione WLAN. Nella pur valida App, i nostri esperti hanno riscontrato la mancanza di un tasto "Pausa", che dovrebbe impedire il funzionamento ininterrotto dei box. Il suono, ben bilanciato e pulito, può competere con quello dei modelli più costosi.

Author: mondonotizia

Share This Post On