Bonus Fotovoltaico Cos’è e come Funziona

Bonus fotovoltaico 2021, cos'è e come funziona

L’agevolazione del bonus fotovoltaico (attiva per tutto il 2021) permette di ricorrere a degli sconti fiscali su installazioni di pannelli solari fotovoltaici e sistemi di accumulo ad essi connessi. Il suddetto bonus è incluso sia nel Superbonus 2021, il quale prevede uno sgravio fino al 110% con detrazione IRPEF, sia nell’eco bonus 2021, con uno sgravio massimale pari al 65% della spesa stessa.

Il bonus fotovoltaico è attivabile sia da inquilini dell’immobile sia, ovviamente, dai proprietari. Il Decreto Rilancio ha introdotto la possibilità di accedere a benefici fiscali per l'installazione di impianti fotovoltaici solari connessi alla rete elettrica su edifici esistenti o di nuova costruzione con la possibilità di portare in detrazione al 110% le spese sostenute dall'1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 e può essere applicato solo in combinazione con altre tipologie di interventi dette trainanti.

E' necessario che l’impianto sia grid-connected e che l’energia non auto consumata dall’impianto fotovoltaico, o non condivisa per l’autoconsumo, sia ceduta al GSE (Gestore dei Servizi Energetici). Terzo requisito fondamentale è legato al miglioramento di almeno due classi energetiche dell’immobile a seguito dell’installazione dei suddetti impianti fotovoltaici.

Quanto costa un sistema fotovoltaico? Circa 6000 euro per 3 Kwp di potenza, circa 7500 per Kwp di potenza. Ideali per una famiglia di 4 persone , nel prezzo è incluso il montaggio , la progettazione e l'allaccio in rete. Per maggiori informazioni leggi anche l'articolo sui prezzi dei pannelli fotovoltaici.

bonus-fotovoltaico

Perchè installare un sistema fotovoltaico?

Installare un sistema fotovoltaico permette di risparmiare molto sulle bollette elettriche, circa l’80%. Inoltre è una scelta eco compatibile, riducendo di molto il consumo di combustibili fossili.

Si può sicuramente verificare con Selectra, le migliori offerte luce e gas che sfruttano le energie rinnovabili: infatti oggigiorno moltissimi fornitori del mercato libero mettono a disposizione convenienti tariffe green per i loro clienti. In particolare, se stiamo traslocando in una nuova casa ed dobbiamo eseguire un allaccio o una prima attivazione, dovremo recuperare i contatti del fornitore con cui abbiamo sottoscritto la tariffa di luce e gas e provvedere alla richiesta, avendo cura delle tempistiche necessarie per l'intervento. Inoltre, è sempre consigliabile verificare la copertura di rete della zona in cui ci stiamo spostando per domotizzare, ove possibile, i nostri impianti.

A chi spetta il bonus fotovoltaico 2021?

Questa detrazione, come detto in precedenza spetta ad una serie molto ampia di soggetti, come:

  1. condomini;
  2. persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa,
  3. arti e professioni, su unità immobiliari;
  4. Istituti autonomi case popolari (IACP);
  5. cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

Diversamente da quanto previsto per l'ecobonus, nel caso delle detrazioni fiscali del 110% per il fotovoltaico viene meno la condizione dell'abitazione principale per gli interventi effettuati da persone fisiche. Le spese per l’installazione di sistemi fotovoltaici possono prevedere uno sgravio fino al 110% cosi come previsto anche da sismabonus ed ecobonus.

La ripartizione delle spese e delle conseguenti detrazioni può avvenire in cinque rate di pari importo, per un tetto massimo di spesa detraibile pari a 48.000 e comunque nel limite di spesa di euro 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell'impianto solare fotovoltaico.

Questa non è l’unica metodologia per ricevere il bonus: infatti è possibile monetizzarlo direttamente sul proprio conto corrente sempre ricorrendo alla via delle cinque rate proporzionali. Inoltre alla detrazione si può accedere come cessione di credito, come vedremo successivamente. Il limite di spesa è ridotto ad euro 1.600 per ogni kW di potenza nominale qualora si eseguano interventi di:

  1. ristrutturazione edilizia
  2. nuova costruzione
  3. ristrutturazione urbanistica

Come si accede alla detrazione?

La detrazione del 110% è legata alla cessione nei confronti di GSE di tutta quella energia non auto consumata prima dell’installazione del sistema. Inoltre, così come per gli altri bonus statali il consumatore ha la facoltà di scegliere il classico sconto in fattura oppure una cessione del credito. Non tutti gli sconti statali, però, prevedono uno sconto diretto in fattura, altri sono legati ai consumi come sconto diretto d’acquisto.

Va detto che, verificata la copertura di rete, il soggetto che installa può decidere di cumulare questo bonus con quello per la connessione internet. In questo specifico caso attraverso la cessione del credito, in particolare, il consumatore mette a disposizione del singolo installatore quella che è la sua facoltà di installare i pannelli solari attraverso il bonus fotovoltaico 2021. Ricordiamo che il bonus è incluso direttamente nel superbonus 2021 e parzialmente anche nell’eco bonus 2021. Per i soggetti che hanno deciso di accedere al suddetto bonus è fondamentale rivolgersi a dei professionisti qualificati proprio perché lo sconto di cui abbiamo parlato è cedibile a terzi e qualora il lavoro non venga portato a termine nella giusta maniera il cliente perde il suo diritto allo sconto.

Author: admin

Share This Post On