Speaker Portatili Wireless Migliori per Musica e Tv

Creare un piccolo impianto wifi casalingo con pochi soldi è oggi possibile. La fonte sonora è rappresentata dal nostro smartphone e tablet e l'audio esce dagli speaker portatili. Oggi andremo alla scoperta degli altoparlanti wireless che si interfacciano via Bluetooth ai nostri telefonini per garantire la fruizione della musica ovunque noi siamo. Con questi speaker siamo in grado anche di creare un impianto audio multiroom per differenziare la musica in stanze diverse, una sorta di filodiffusione.

I prezzi per gli speaker variano da 30 a 500 euro, a seconda della qualità, oggi abbiamo scelto dei modelli con prezzo compreso tra 20 e 5000 euro. In molti casi possono essere utilizzati anche come vivavoce per il telefono o come diffusori acustici per tv. Per la selezione dei brani possiamo usare programmi come Deezer o Spotify. Ecco i migliori.

Wireless speaker cos'è

si tratta di altoparlanti pre amplificati, detti "attivi", perchè non hanno bisogno di amplificazione per funzionare. Si collegano alla presa elettrica ed hanno una batteria interna ricaricabile. L'autonomia varia da 5 a 10 ore di musica e si collegano alla fonte audio (smartphone, pc, tv, tablet) tramite bluetooth o con cavo jack 3.5 mm.

Wireless speaker come funziona

una volta "accoppiati" alla sorgente sonora, ad esempio smartphone, tramite bluetooth ricevono il segnale audio e lo riproducono. In realtà alcuni modelli sono molto piu' complessi, permettono di essere utilizzati con comandi vocali e si connettono ad internet indipendentemente da uno smartphone. Basta avere una connessione wifi a disposizione . In questo caso sono compatibili son Deezer, Amazon Music, Spotify ecc.

 

bose

Speaker wireless migliori modelli economici

Creative Sound Blaster ROAR Pro: speaker senza fili dal design molto particolari e dall'ottima resa sonora. Disponibile in 5 colori e con uno stile leggermente vintage molto, il SoundLink è compatto e realizzato in maniera eccellente sotto il profilo ergonomico, poiché i controlli sono disposti in maniera razionale e molto comodi da raggiungere.

I selettori di accensione, Bluetooth e ingresso ausiliario (illuminati), più il play/pausa e la regolazione del volume sono tutti allineati sul piano superiore, mentre un piccolo vano incassato sul retro dell’apparecchio ospita l’aux (purtroppo il cavetto è opzionale) e la porta Usb. La ricarica della batteria agli
ioni di litio – con l’alimentatore in dotazione – richiede circa 3 ore: l’autonomia dichiarata è di otto ore, valore superato di quasi un’un’ora nel corso dei test. Rispetto ai concorrenti diretti il Bose perde terreno nella dotazione (mancano il vivavoce e l’Nfc, per esempio), ma prevale per l’ottima resa audio con bassi pieni, alti appena arrotondati e suono ricco di dettaglio, privo di distorsione anche al massimo volume.

creative_roar

 

Creative Sound Blaster ROAR Pro: è più voluminoso e pesante della media dei prodotti disponibili, ma non poteva certo mancare in una rassegna di apparecchi audio portatili Bluetooh: parliamo del Creative Sound Blaster Roar, un campione di categoria reso ancora più interessante dalla recente riduzione del prezzo. Il Roar riproduce musica da sorgenti audio via cavo o Bluetooth (con Apt-X e Nfc), effettua registrazioni vocali, legge file Mp3/Wma/Wav da schede MicroSd e implementa la tecnologia SBX per gestire funzioni di elaborazione sonora (Surround, Cristalizer, equalizzazione e altro) attraverso l’applicazione Sound Blaster Central disponibile per Pc o dispositivi iOS e Android. Il suono è prodotto da una sofisticata struttura – pilotata da due amplificatori separati per le frequenze medie e basse – composta da 5 driver, suddivisi in due unità dedicate alla gamma alta, un mid-woofer per quella medio bassa media più due radiatori passivi per rinforzare le note gravi.

POTREBBE INTERESSARTIMigliori lettori Mp3 perchè la musica si sente meglio rispetto al telefonino.

 

Il Roar ha esibito un’eccellente pressione sonora e una resa tra le migliori della rassegna, con timbrica tendenzialmente neutra, un’ottima presenza dei bassi (eventualmente rinforzabili dall’opzione Tera Bass), una gamma media
articolata e una alta aperta e vivace. Giudizio positivo anche per il vivavoce, forte e chiaro.

JBL-Flip-2

JBL Flip II: questo speaker si caratterizza per la forma cilindrica e il rivestimento impermeabile disponibile in 8 varianti di colore. L’apparecchio va utilizzato in posizione orizzontale per lasciare liberi gli estremi che ospitano ciascuno un radiatore passivo da 4 cm circa che rinforza la gamma bassa; i controlli del volume sono comodi da raggiungere e azionare, ma non sono illuminati e manca il salto traccia. La resa sonora è piuttosto gradevole: anche al massimo volume, il Flip non perde assolutamente il controllo della riproduzione e riesce a sfoggiare un’ottima gamma
dinamica che valorizza tutti i generi musicali. Gli acuti sono risultati ben in evidenza ma senza eccessi e tali da donare ariosità alla riproduzione,
i bassi non hanno mai perso coerenza anche con i generi heavy, aggiungendo un impatto piuttosto coinvolgente; leggermente arretrata la gamma media, ben integrata ma con le voci appena meno in evidenza rispetto ad altri sistemi. Da segnalare l’efficienza notevole del sistema di cancellazione
dell’eco e dei rumori di fondo col vivavoce: le comunicazioni vocali sono risultate quasi perfette
e prive di disturbi.

rockbox

Fresh 'N RebelRockbox: questo altoparlante impermeabile si distingue per il volume indubbiamente impressionante in rapporto alle ridotte dimensioni, ottenuto oltretutto senza perdita di coerenza o con l’insorgere di fastidiosa distorsione.
Il radiatore passivo, rivolto verso l’apertura inferiore con emissione diretta in direzione del piano d’appoggio, rinforza in maniera tangibile la gamma bassa, che è apparsa ben rappresentata, controllata e con un buon impatto dinamico. Piuttosto gradevole anche la resa dei medio alti, con gli acuti brillanti – ma non affaticanti – che donano un’apprezzabile vivacità e impatto dinamico alla riproduzione musicale. Giudizio positivo anche per il rendimento della funzione vivavoce, grazie sia al volume generale sia alla capacità di cattura del microfono, che ha isolato abbastanza efficacemente la voce dal rumore ambientale rendendo i dialoghi perfettamente comprensibili anche a una certa distanza dall’apparecchio.

Philips SBT30/00: questo è l'altoparlante piú economico che vi presentiamo, appena poco sopra 30 euro. La forma ricorda quella di una bomba a mano, ha il Bluetooth 2.1 e può essere utilizzato anche come speaker per le chiamate telefoniche in vivavoce grazie al microfono incorporato. La potenza è di appena 2 watt, sufficiente per ascoltare musica e radio tramite il flusso streaming proveniente da tablet, smartphone e pc. La peculiarità di questo altoparlante è che è dotato di moschettone che può essere agganciato da qualsiasi parte. Ad esempio zaino, ombrellone, auto, bici.

sonos-one

speaker wireless portatile migliore SONOS ONE

Speaker wireless migliori modelli in assoluto

con sicurezza possiamo affermare che il SONOS ONE DI SECONDA GENERAZIONE è in assoluto il miglior speaker wireless. Costa un po' piú rispetto agli altri ma ne vale veramente la pena. Il suono è pulito e con ottimi bassi. può suonare bene anche in ambienti grandi. E' pienamente compatibile con Alexa e Google Assistant, quindi si comanda bene vocalmente. Possiamo connettere due Sonos One per creare una coppia stereo o abbiamo la facoltà di aggiungerli come speaker posteriori per un audio surround home theater .

Author: mondonotizia

Share This Post On